Rivoluzione del Codice della Strada: news per moto e bici

All’interno della legge delega che tra poco sarà introdotta come modifica al codice della strada italiano, la Camera, che ne ha costruito lo scheletro, ha approvato tutta una serie di emendamenti che riguardano il mondo delle due ruote, dalle bici alle moto.

Le proposte arrivavano alla Commissione Trasporti da Confindustria ANCMA che da sempre si batte per la sicurezza dei motociclisti. Ovviamente il disegno dovrà passare in Senato e lì potrà essere modificato, ma l’associazione ha già cantato vittoria, in quanto sono state approvate delle idee che venivano difese ormai da anni. Dopo otto mesi, la Camera ha finalmente detto sì prima di tutto all’estensione della definizione di “utenti vulnerabili” anche a chi percorre le nostre strade in moto.

In seconda battuta si è deliberato affinché le strade italiane garantiscano un certo livello di sicurezza anche ai conducenti delle due ruote, soprattutto eliminando quelli che spesso sono dei veri e propri ostacoli a bordo strada: pensiamo alla segnaletica verticale o ai guardrail.

Confindustria ANCMA ha poi steso una sorta di vademecum per chi è impegnato a progettare strade nuove o riqualificazioni e nel suo lavoro ha anche l’onere di pensare a delle strutture che rispettino la sicurezza dei motocicli. I consigli tengono conto della percorribilità sicura delle strade da parte di chi viaggia in moto o in bici.

Uno degli emendamenti più “storici” è quello che consente a scooter e motocicli con cilindrata 125cc di percorrere autostrade e tangenziali se guidati da un maggiorenne. Una nuova norma che porta l’Italia in pari di fronte alle altre nazioni europee che non hanno mai previsto tali restrizioni.

Per combattere il fenomeno dei furti di biciclette, stando all’attuale testo della Camera, ogni ciclista potrà marcare il proprio telaio per consentire alle forze dell’ordine di essere agevolati nel ritrovamento dei mezzi rubati. Inoltre bici e moto potranno utilizzare le corsie dedicate ai mezzi pubblici, in modo da evitare le parti di strada dove si concentra tutto il traffico di auto e in cui muoversi può diventare difficile e pericoloso.

Posted under Novità, due ruote, sicurezza stradale

Questo post è stato scritto da admin in data Luglio 28, 2014

Tags: , , ,

Milano: stranezze da evitare per non beccarsi una multa

Guidare bene vuol dire conoscere le norme del Codice della strada e della sicurezza prima di tutto per non comportare danni a sé stessi e agli altri e poi per cercare di evitare multe spesso molto salate che non fanno di certo piacere. Per i cittadini milanesi questo però non basta più e sarebbe opportuno conoscere anche il prontuario dei vigili urbani che è stato modificato di recente e che contiene delle norme non sempre così scontate. Insomma, il rischio multa è in agguato se non si prende confidenza con questo strumento, in tutte le sue parti.

Certo è che alcune di queste norme, scritte in un italiano molto forbito, quasi d’altri tempi, e probabilmente rimaste lì da epoche passate, non sono proprio così “normali” per il popolo di automobilisti milanesi. Chissà se in fondo è così necessario sapere che se si gira in auto per le strade del capoluogo lombardo con a bordo una salma, sì proprio un cadavere, si rischia di beccare una multa salatissima da ben 3.098 euro. Ovviamente se non dispone di un permesso sanitario, in poche parole se la vettura non è un carro funebre. Buono a sapersi in ogni caso…

Un altro punto riguarda la pulizia delle vetture milanesi: chi viene sorpreso a lavare la propria auto su spazi pubblici, secondo il regolamento, riceverà una multa da 50 euro (la stessa di chi fa pascolare i suoi animali sul suolo pubblico).

Altra regola di cui bisogna informare il popolo di guidatori stavolta a due ruote: è severamente vietato parcheggiare la propria bici sulle aiuole. Scontato? Forse no se i vigili hanno pensato di lasciare la norma scritta sul loro prontuario con relativa sanzione da 15 euro e 49 centesimi.

Posted under automobili, curiosità, due ruote

Questo post è stato scritto da admin in data Gennaio 27, 2014

Tags: , , ,

otc allergy medicine cialis nabp pharmacy tadalista 20