Non solo auto senza assicurazione

Prendendo in analisi i dati contenuti in due fondamentali database, quello dell’Automobile Club italiano e quello dell’Associazione Nazionale tra le Imprese Assicuratrici è stato rilevato un risultato molto preoccupante ovvero che in Italia ci sono in circolazione circa 4 milioni e quattrocento mila autovetture non coperta da alcuna polizza assicurativa, questa cifra è addirittura triplicate nell’ultimo decennio. Il fenomeno non riguarda solo le regioni meridionali del nostro Paese ma è diffuso su tutto il territorio nazionale e molto pensante nelle grandi città, poco tempo fa i vigili milanesi hanno confermato che una macchina ogni cinque sottoposte a controllo viaggia senza assicurazione.

Ovviamente questo pericoloso e non positivo fenomeno non riguarda soltanto le macchine in circolazione, ma anche le moto, circa il quindi per cento, ed i furgoni, per i quali la percentuale si aggira intorno al diciassette per cento; anche il quattro per cento dei mezzi pesanti circolanti su strada è privo di copertura assicurativa e persino il due per cento di pullman e bus.

Ovviamente causa principale di questa situazione sono i costi sempre maggiori per mantenere una macchina, si pensi a quanto si spende tra bollo, manutenzione del veicolo e spese per il carburante, appare quindi chiaro come non potendo tagliare su costi della benzina si riducano sempre più, come riportato da analisi recenti, i controlli e le revisioni effettuate ed anche come venga eliminato il costo delle assicurazioni.

Secondo Ania ed Aci l’incidenza sul bilancio familiare di queste spese è circa tre volte maggiore di quello dato della tanto contestata Imu.

Posted under assicurazione, automobili, due ruote, economia

Questo post è stato scritto da admin in data Luglio 9, 2013

Tags: , , , , , , ,

Buone notizie per donne e neopatentati

In un periodo in cui non si fa che sentire di come le tariffe della Responsabilità Civile italiane siano infinitamente maggiori di quelle applicate negli altri Stati Europei, di come sempre più italiani rinuncino all’automobile per i continui incrementi di costo, scelgano di non utilizzare più coperture aggiuntive come il furto o l’incendio o di come, nel peggiore dei casi, spinti dai costi oggettivamente difficili da affrontare delle coperture assicurative, milioni di conducenti circolino nel nostro Paese senza contrassegno valido, squarcia il velo una notizia finalmente positiva diffusa nei giorni scorsi dal portale di comparazione, specializzato anche nel settore delle assicurazioni auto e moto, Facile.it.

Secondo la rilevazione dell’Osservatorio condotto dal sito in otto città campione, a Febbraio 2013 i prezzi delle coperture assicurative riservate ai profili più diffusi fra i neo patentati e le automobiliste sono diminuti in maniera importante: anche fino al 18% rispetto al dicembre 2012.

L’analisi, che ha considerato tre profili tipo di conducente assicurato verificando quale fosse per loro la migliore offerta disponibile sul mercato a Milano, Torino, Roma, Verona, Firenze, Bologna, Napoli e Palermo ha rilevato sul profilo Donna, 35 anni con una quarta classe di merito, delle riduzioni di tariffa che vanno dall’ 1,2% di Milano fino al 18,1% di Firenze.

Stessa piacevole sorpresa per molti neo patentati i cui relativi costi di assicurazione sono diminuiti in molte delle città prese in esame. Si è scesi, ad esempio, del 4,7% a Torino, del 13,1% a Roma, del 15,8% a Milano.

Se qualcuno guadagna, però, qualcun altro perde. Il primo profilo esaminato (uomo, 40 anni, prima classe di merito) aumenta quasi ovunque, anche se con percentuali molto più ridotte e, quindi, con consti annui molto contenuti.

Posted under assicurazione, automobili, economia

Questo post è stato scritto da admin in data Marzo 8, 2013

Tags: , , , , , , , , ,

otc allergy medicine cialis nabp pharmacy tadalista 20