Leasing

Ecco i links migliori per  trovare e calcolare il leasing adatto a te!

È un’operazione finanziaria con cui , un istituto finanziario o un intermediatore (concedente o locatore) iscritto nell’elenco generale dell’U.I.C. e delle Banca d’Italia, concede, contro pagamento di un canone periodico, ad un ad un altro soggetto (utilizzatore, locatario o conduttore) la disponibilità di un bene per un determinato periodo di temp
Il leasing che soddisfa le esigenze di privati, professionisti o imprese per l’acquisizione della disponibilità di beni necessari alla loro attività produttiva.

Il contratto di leasing prevede che un soggetto specializzato conceda in utilizzo, per un periodo di tempo prefissato, un bene mobile o immobile dietro il pagamento di un canone periodico.Il leasing è quindi, per le imprese, la forma di finanziamento ideale per realizzare investimenti in diverse tipologie di beni, purché strutturali , un bene strumentale, un immobile, un mezzo targato, una imbarcazione, un arredo , all’attività dell’impresa stessa.

Beni necessari o sfizi, a seconda delle proprie possibilità economiche e della qualifica di “azienda”, “professionista” o “privato” perché il leasing che fino ad oggi guardava esclusivamente al cliente società, apre le porte al professionista e anche al privato , nella nuova formula del leasing personale: si stipula il contratto pagando un anticipo e si prende in affitto il bene; si pagano i canoni mensili per un periodo contrattuale pattuito e allo scadere del contratto si sceglie se riscattare l’oggetto dei propri desideri, comprandolo oppure restituirlo o sostituirlo, aprendo un nuovo contratto di leasing.

Vantaggi

Snellezza e flessibilità procedurale cui si aggiunge la competitività del leasing rispetto ad altri strumenti di credito a medio/lungo termine; quindi i vantaggi del leasing sono di natura finanziaria, operativa /gestionale e fiscale.

Vantaggi finanziari

  • non intacca la capacità di credito dell’azienda utilizzatrice;
  • permette di finanziare l’intero valore del bene
  • permette il frazionamento dell’IVA nei canoni periodici;
    offre la disponibilità del bene senza elevati esborsi iniziali.
  • consente all’impresa l’accesso al finanziamento in tempi rapidi e con modalità semplici;
  • offre la possibilità di usufruire di uno sconto maggiore sul prezzo di acquisto che il fornitore riserva al cliente a fronte del pagamento a pronta cassa da parte della società di leasing;
  • permette di personalizzare e di strutturare il contratto in relazione alle proprie necessità (in termini di durata, anticipo, periodicità dei canoni e valore finale di riscatto);
  • consente all’azienda di accedere con tempistiche veloci alle principali leggi agevolate.

Vantaggi fiscali

  • i canoni di leasing sono deducibili (sia per la quota capitale che per la quota interessi), in presenza di bene strumentale all’attività svolta
  • è possibile anticipare la deduzione fiscale (soprattutto per il leasing immobiliare) poiché l’ammortamento del bene avviene in un numero di anni inferiore rispetto alla normativa civilistico - fiscale.

Meccanismo

L’utilizzatore individua un bene strumentale, un immobile, un mezzo targato, una imbarcazione, un arredo , innovativo

Il canone di leasing

Può essere determinato con estrema flessibilità in funzione delle esigenze dell’utilizzatore. Può essere fisso o indicizzato, mensile, bimestrale o trimestrale. Può prevedere rate costanti o costruite “su misura” dell’esigenza dell’utilizzatore. Può essere impostato anche con un anticipo rilevante, il cosiddetto maxi canone iniziale.

Condizioni economiche

Euribor a tre mesi

Il tasso del contratto di leasing viene ancorato alla quotazione dell’EURIBOR 3 mesi (Tale indice è rilevabile dal Sole 24 Ore ed è buona norma, prima di valutare un preventivo o di stipulare il contratto, verificare che tale indicatore sia in linea con quanto pubblicato sul quotidiano economico).

Al verificarsi di una variazione in aumento o in diminuzione del tasso prefissato si determina un adeguamento del canone di leasing con un addebito o accredito aggiuntivo.
La liquidazione dell’importo relativo all’adeguamento di indicizzazione avverrà automaticamente, tramite l’utilizzo del R.I.D. Bancario del contratto senza che ci debbano essere spese aggiuntive per il cliente stesso.

Tasso fisso
Il tasso di interesse definito alla stipula del contratto rimane tasso di riferimento fisso lungo tutta la durata della locazione finanziaria. Eventuali fluttuazioni dei tassi sui mercati finanziari non produrranno quindi variazione del canone di locazione concordato.

Durata del contratto

  • Per essere fiscalmente deducibile non può essere inferiore alla metà del periodo necessario per l’ammortamento fiscale del bene
  • Per gli immobili non può essere inferiore ad 8 anni.

Il riscatto

Può variare notevolmente da un minimo dell’1% ad un maxi riscatto finale.

Istruttoria

L’istituto finanziario valuta l’affidabilità del richiedente e “il mercato potenziale” del bene finanziato.
Vengono richieste come documentazioni :
per i professionisti e le aziende

  • il certificato di vigenza;
  • il codice fiscale e la partita Iva;
  • i bilanci o la dichiarazione dei redditi degli ultimi esercizi.

Per investimenti strategici, strumentali ed immobiliari un business plan economico finanziario. La società di leasing potrà, in alcuni casi, richiedere delle garanzie personali (fideiussioni).
La società richiede, quasi sempre, la stipula di una polizza assicurativa con vincolo a favore della società di leasing.
Per il leasing immobiliare l’istruttoria sarà integrata da :

  • Perizia di proprio tecnico di fiducia con costi a carico dell’utilizzatore
  • Verifica catastale

Problemi possibili durante il contratto di leasing

Se l’UTILIZZATORE non rispetta il contratto la società avrà il diritto di risolverlo e di “riappropriarsi” del bene.
Il contratto di leasing può essere ceduto solo con l’approvazione della società di leasing
Per danni, furti una società di leasing “seria” deve interagire presso la compagnia di assicurazione per consentire la continuazione dell’attività.( in questo caso bene prevedere una polizza loss of profit )

Impatto fiscale

È ammessa la deduzione per l’intero ammontare delle quote se il periodo minimo rispetta i limiti di . Esso non può essere inferiore alla metà del periodo necessario per l’ammortamento fiscale del bene e per gli immobili non può essere inferiore ad 8 anni. Regole speciali sono previste per autoveicoli e per telefonini

Nella categoria Uncategorized

Questo post è stato scritto da admin in data Agosto 27, 2008

Commenti sono chiusi.

otc allergy medicine cialis nabp pharmacy tadalista 20